privacy

08/06/15 Diritto , Guide # , ,

Cookie law: Google Analytics e l’obbligo di notificazione al Garante

Cookie law: Google Analytics e l’obbligo di notificazione al Garante

Nell’ultimo chiarimento reso dal Garante per la protezione dei dati personali circa il trattamento dei dati raccolti tramite cookie, si è esplicitata la posizione dell’Autorità in merito ai cookie di analisi installati da servizi terzi: qualora non si voglia o essere soggetti all’obbligo di notificazione o incorrere nelle multe previste dalla Cookie Law, bisogna assicurarsi che il rilevamento degli indirizzi IP avvenga in forma anonima. Inoltre, il Garante specifica che le informazioni raccolte non devono essere incrociate fra loro al fine di offrire annunci contestuali personalizzati in base alle preferenze dell’utente. Come tutti sapranno, Google Analytics effettua l’analisi congiunta delle informazioni di default, condividendole con Adsense e Adwords. Dunque, bisognerà aver cura, per ogni sito internet di proprietà, in gestione o di cui si è semplicemente Titolari del trattamento, di seguire questa procedura: Continue reading

0 likes one response
01/06/15 Diritto # ,

Cookie Law: analisi degli aspetti normativi e tecnici

Cookie Law: analisi degli aspetti normativi e tecnici

Il 3 giugno 2015 entrerà in vigore in Italia la c.d. Cookie Law, normativa che recepisce nel nostro ordinamento quanto disposto dalla direttiva n. 2002/58/CE (c.d. direttiva sull’e-Privacy) così come modificata dalla direttiva 2009/136/CE. Nell’ottica della collaborazione fra le Autorità nazionali preposte per la tutela della privacy, la Cookie Law trova applicazione in Italia grazie al provvedimento n. 229 dell’8 maggio 2014 del Garante Per la Protezione dei Dati personali. Quanto previsto dalle due direttive scuote, e non poco, il mondo del web così come lo conosciamo: infatti, i cookie (che esistono pressoché dagli albori del web moderno), sono fondamentali per usufruire di molti servizi su internet ed, infatti, tutti i principali browser per la navigazione su internet prevedono da anni diverse opzioni e funzioni per la loro gestione, sino ad arrivare alla possibilità di bloccarli all’origine o di selezionare solo i siti da cui accettarli.

Ad ogni modo, la normativa prevede una distinzione tecnica fra le varie tipologie di cookie. Del resto, è facile intendere anche per chi è meno avvezzo alle logiche informatiche e telematiche che la portata di un cookie che memorizza sul computer dell’utente la propria combinazione di colori preferita per la visualizzazione di una pagina web è ben diversa da quella del cookie che traccia l’attività sul web per fornire annunci pubblicitari contestualizzati alle ricerche compiute ed ai siti visitati.

Proprio per questo, è necessario puntualizzare sia sul piano tecnico che su quello normativo alcuni aspetti che possano indicare al meglio la strada da seguire per chiunque abbia (o gestisca conto terzi) un proprio sito web, atteso che, per quanto siano previste alcune rare eccezioni, quasi tutti i siti internet usano plugin (come i servizi di condivisione sui social network) o servizi (Google Analytics, Adsense, Tradedoubler per citarne solo alcuni) forniti da terze parti che, a loro volta, usano i cookie.

Continue reading

0 likes no responses
Chi sono

Sono un avvocato esperto in diritto dell'informatica, codice dell'amministrazione digitale, diritto doganale e tecnica del commercio internazionale.

Mi piace viaggiare e sono un cultore della tecnologia e dell'informatica.

Il mio studio legale è a Taranto in via De Cesare n. 37. Se desiderate contattarmi, potete farlo da questa pagina.

Categorie